Alla fine è successo: Sgarbi ha sfanculato pure Barbara D’Urso! Dopo anni di ospitate gaudenti ed insolitamente pucciose di Vittorio Sgarbi nelle trasmissioni della D’Urso, sembrava esistesse un idillio inattaccabile tra il fumantino critico d’arte e la Barbarella nazionale…ed invece NO!

È successo, signore e signori, è successo, Vittorio Sgarbi ha pronunciato le seguenti parole all’indirizzo della conduttrice-feticcio di Mediaset: “Capra, incapace. Vai a fare in c**** tu e la tua vita inutile, hai rotto il c****”.”

Cosa ha scatenato l’ira funesta dello Sgarbi? In una tranche della puntata di LIVE NON È LA D’URSO di ieri sera, dedicata al cast della trasmissione “la pupa e il secchione e viceversa”, Sgarbi ha parlato di una “pupa” presente (Stella Manente, modella nota alle cronache per infelici sparate sul ritorno di Hitler), dicendo che questa gli era stata raccomandata addirittura da Berlusconi, cosi come tempo addietro, gli era stata raccomandata da Silvione la D’Urso stessa.

Apriti cielo: indignazione della D’Urso, che ha domandato le immediate scuse a Sgarbi, che ha risposto con il vaffa urlante, lanciandolo come un alabarda spaziale dei tempi d’oro. Barbarella, furiosa, ha pertanto cercato di cacciare via dallo studio il critico d’arte, ma questi, granitico e fermo sul divano come un gatto di marmo, non ha lasciato il proprio posto, intimando anzi alla conduttrice di andarsene lei dal proprio studio.

Siccome lo studio era vuoto a causa delle disposizioni di sicurezza sul Corona Virus (ne parlo in un altro articolo), non si sono, evidentemente, trovati un paio di robusti e nerboruti omaccioni per scortare via dallo studio Sgarbi. Non potendo cacciare via fisicamente Sgarbi dalla diretta, Barbara ha dovuto quindi contrattaccare con “il gioco del silenzio”, ovvero ignorando il critico per il resto della trasmissione, critico che è rimasto comodamente seduto sul divano tra le “pupe”, facendosi bellamente i cazzi suoi con il proprio cellulare.

Inutile dire che gli amanti del trash come la sottoscritta, vedendo in diretta questa pantomima volgarissima, hanno “volato” altissimi.

Molti si chiederanno: ma perché impieghi il tuo tempo assistendo a simili mostruosità? Seguire, Oggi, qualunque fenomeno trash o kitsch vuol dire essere testimoni del proprio tempo. Perché il trash è ormai una forma d’arte e le trasmissioni di Barbara D’Urso sono divenute addirittura iconiche e plastiche, nella rappresentazione perpetua delle “piccole cose di pessimo gusto”. Il concetto di “kitsch” descritto dalla paccottaglia accumulata nella casa di nonna Speranza, nella famosa poesia di Guido Gozzano “L’amica di nonna Speranza” (ndr amica che si chiamava Carlotta come me), aveva come intento l’affettuosa nostalgia del passato perduto tipica di fine 800, mentre oggi il kitsh ha più una valenza liberatoria, trasgressiva, iconica.

GUARDA IL VIDEO UFFICIALE: https://www.mediasetplay.mediaset.it/article/livenoneladurso/vittorio-sgarbi-contro-barbara-d-urso_b100001020_a10065

Oggi “kitsch” e “trash” sono due concetti paralleli atti a simboleggiare la decadenza assoluta della nostra società: la barbarie dell’ignoranza Esibita, l’assenza di gusto e cultura come pilastri portanti di un Mondo globalizzato destinato a implodere nella sua stessa merda.
Posted by:Carlotta Sissi Zanitti

2 replies on “SCONTRO TRA TITANI IN TV? SGARBI vs D’URSO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.