Auguri ragazze, auguri a tutte noi, per la “Giornata Internazionale dei diritti della donna”.

Questo è infatti il nome completo della celebrazione che, più comunemente, tutti chiamiamo “festa della donna”. Auguri ragazze e sottolineo il termine RAGAZZE, perché una donna rimarra’ una fanciulla per sempre, anche quando le rughe avranno solcato il suo viso, ed i fili grigi avranno preso il sopravvento nelle chiome un tempo splendenti.

Ragazze per sempre, nonostante i figli ormai grandi, i nipoti a cui badare ed i mariti anzianotti da tenere sotto controllo…che quando si ha il privilegio di invecchiare insieme, si sa’, si diventa, a volte, più madri che mogli.

Ragazze per sempre: nel cuore della tempesta, come nei giorni di sole; tra le devastazioni ed i terremoti emotivi che squassano l’anima nel corso di un’esistenza. Sempre e comunque ragazze, nonostante tutto e tutti, con le spalle dritte e lo sguardo rivolto all’orizzonte.

Libere di essere madri, come di non esserlo.
Libere di lavorare ed essere autonome, come di stare a casa a badare alla famiglia.
Libere di non subire MAI violenza e libere di ribellarsi ad essa.
Libere di avere un uomo accanto o Libere di essere sole.
Libere di vivere la propria omosessualità alla luce del sole.
Libere di essere più di un involucro di carne, libere di possedere un’anima e di non essere solo il trastullo erotico di qualche erotomane sfigato.
Libere di non usare il proprio sesso come un’arma di ricatto o uno strumento di potere e vendetta; libere di una dignità che si costruisce solo con il sapere e la gentilezza.

Libere di essere, e non solo per un giorno. Auguri, ragazze.

Posted by:Carlotta Sissi Zanitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.