I fessi come materasso,i fessi come parafulmine, i fessi come serbatoio…i governi sparano a zero sui fessi cosi’ come tutto il sistema; è come se in un nuovo girone dantesco l’odierno Dante descrivesse tale categoria immersa in una cloaca nella quale diavoli armati con forconi e tizzoni ardenti colpiscono queste inermi anime. Ma poveracci non sono all’inferno bensì in paradiso!

In fondo i fessi sono dei benefattori, sono trasversali, sono resistenti…sono anime buone indifese.

Ma i fessi buoni sono stanchi, un materasso prima o poi se ci salti sempre sopra si sfonda, un fulmine prima o poi ti brucia nonostante un parafulmine, un serbatoio prima o poi si prosciuga se non lo riempi piu’; e i fessi sono in riserva fissa anche perché non hanno piu’ soldi per fare benzina.

Uno fesso ci nasce, difficilmente ci diventa; dipende dal DNA, dall’educazione trasmessa nelle famiglie di appartenenza che si è memorizzata nel proprio hard disk; solitamente sono i piu’ educati, i piu’ miti, i piu’ ligi ai doveri, i piu’ responsabili. Quanti sono? difficile quantificarlo ma a giudicare da quanto si riesce ancora a spremergli sono parecchi.

Ma i figli dei fessi saranno ancora dei fessi? Penso che con l’era digitale i figli dei fessi matureranno nuove consapevolezze e modificheranno il proprio hard disk nonostante il DNA, si corrazzeranno e a qual punto il sistema dovra’ inventarsi una nuova categoria su cui infierire.

Posted by:Sandro Geromin

Commenta: