Italiani divanati davanti alle serie tv che si alzano solo quando suona il campanello e arriva il rider di turno con la borsa del cibo pronto.

E’ questo un fenomeno in espansione che riguarda trasversalmente persone di ogni eta’. Non penso che siamo diventati tutti pigri ma che siamo stanchi, stanchi di rogne e problematiche, anche di quelle che si riconducono al dover prendere la macchina e cercare parcheggio.

E poi siamo in perenne crisi economica che oltre a limitarci le entrate ci limita anche l’ entusiasmo di fare delle cose. Tutti i mesi ti arriva una bolletta gas e luce con importi terrificanti e dove l’80% del dovuto e’ incomprensibile, poi abbiamo le rate delle multe o delle tasse non pagate che non e’ che magari ci si e’ divertiti a non pagare. Se hai anche il mutuo  da pagare ti chiedi perche’ cazzo l’ hai sottoscritto anni fa se ora il tuo immobile non vale piu’ niente.

Magari eri uno sportivo, andavi al club o in palestra volentieri ma ora, in un contesto del genere chi te lo fa fare di andarci ancora che oltre a costare devi pure farti il culo. 

Oramai  il tuo sentimento e’ quello di startene solo tranquillo, in pace qualche ora, che poi domattina si lavora e non sai se la tua azienda in Italia chiude perche’ senti dei rumors che dicono che potrebbe trasferirsi in Albania.

In Albania???

Ma una volta eran gli albanesi che venivan a lavorare in Italia e ora noi italiani per lavorare dovremo andare in Albania?

Mha che cavolo di casino e’ capitato a sto paese per vederci ridotti cosi?

Poi pero’ senti il Premier e va tutto bene, sta risolvendo tutto e pensi che cambiera’ presto. Non ti passa per la testa che il pensare che sia vero ti identifica come un coglione. 
Posted by:Sandro Geromin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.