L’Epifania tutte le feste si porta via e la Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte e scendendo dal camini lascera’ dolci per i buoni e carbone per i cattivi.

Quasi tutti tendono ad autogiudicarsi buoni ma non e’ buona prassi basarsi sulle proprie impressioni, meglio sarebbe accettare il giudizio altrui e veramente utile sarebbe fare un’ autocritica costruttiva delle proprie azioni.

Ad ogni azione segue una reazione, chiunque di noi l’ha verificato sulla propria pelle e tendenzialmente se facciamo del male a qualcuno ci ritorna indietro e a volte con gli interessi.

Fra i buoni propositi del nuovo anno avro’ quello di essere piu’ buono con gli altri soprattutto con coloro che attuano la buona pratica del rispetto reciproco come me  e vi invito a fare altrettanto.

Abbiamo scenari di guerra vicino a noi generati dalla cattiveria umana, riflettiamo.

Subiamo tante ingiustizie politiche, sociali ed economiche qui in Italia,non e’ facile essere buoni e coviamo tanta rabbia per questo al punto che una rivoluzione anche intrisa di sangue ci verrebbe da pensarla ma francamente la cattiveria che potrebbe sprigionarsi da un’ eventualita’ del genere  non si sa dove possa andare a parare.

Suggerirei quindi di tararci sul buon senso e su un obiettivo spirito costruttivo ricordandoci sempre pero’ che buono non deve essere sinonimo di fesso.
Posted by:Sandro Geromin

Commenta: