Silvio Berlusconi e’ il Padre Nobile del centro destra italiano e cio’ non si discute.

La crescita vertiginosa della lega di Salvini e la contemporanea fortissima flessione di Forza Italia, certamente per un Uomo come Lui, abituato ad essere Leader e Frontman non e’ stata cosa facile da metabolizzare; ma l’Uomo e’ molto intelligente pur essendo molto passionale e cosi come ha fatto lasciando la Sua amata Milan per sopraggiunte esigenze non certo dettate dal cuore bensi dalla ragione, cosi ha fatto con il suo ruolo nel centro destra, abdicando.

Si ma abdicando a chi?

Viene scontato sostenere che sia Salvini l’erede per il suo attuale peso politico ma anche perche’ dopo la vittoria alle regionali umbre vi e’ stato da parte di Silvio un endorsement in quella direzione.

Ma ne siamo certi?

Il Cavaliere ora e’ deputato europeo e conoscendo i suoi trascorsi e le sue abilita’ relazionali certamente e’ impegnato nella gestione di situazioni sensibili propedeutiche a favorire la nascita  per fattori elettivi o per fattori parlamentari di un  governo di centro destra in Italia. Come sappiamo pero’ la Lega e’ proprio invisa all’ establishment europeo che purtroppo governa. Salvini e il suo plenipotenziario Giorgetti  lo sanno e infatti stanno agendo anche mediaticamente con linee piu’ morbide del passato,dispensando non solo cannonate ma anche CAREZZE.

Pero’ attualmente la Lega in Europa sta nel gruppo ENF quello dei sovranisti euroscettici, il piu’ ostile al governo europeo appena nato mentre invece Fratelli d’Italia e’ iscritto ai Conservatori, un  gruppo storico a cui appartengono forze moderate e di governo. Sembrerebbe cosa di poca inportanza ma invece per alcune dinamiche vi e’ una sostanziale differenza, oltretutto Forza Italia sta solidamente nel partito popolare europeo, quello piu’ importante,che decide e comanda di piu”. Insomma, siccome per governare in Italia serve un appoggio significativo in Europa per non subire minacce e ritorsioni  quotidiane soprattutto a mezzo Spread, perche’ possa governare il centrodestra serve un allineamento delle forze della coalizione ai gruppi europei.

L’ideale sarebbe che Lega,FDI e Fi fossero tutti nel PPE ma potrebbe anche andar bene il mix PPE-Conservatori; assolutamente non va bene che una o piu’ forze stiano nell’ ENF.

E quindi per non farla ancora piu’ lunga  e non annoiarvi ulteriormente: mentre il Cavaliere punto dopo punto tesse la sua trama notiamo che qui in Italia FDI  cresce a dismisura, la Meloni sta simpatica a tutti, pure alla sinistra e a ex grillini e il TIME la incorona tra i politici piu’ influenti del mondo mentre la musica suona e tutti ballano il jingle “io sono Giorgia”! La Giorgia che plaude a Mattarella e accoglie furiusciti da FI per costruire…un contenitore moderato…

Il cavaliere di avere dietro un energumeno come Salvini aveva molto timore ma di avere la Giorgia davanti invece…

Posted by:Sandro Geromin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.