Ho sempre immaginato che la specie umana, rea di innumerevoli colpe, sarebbe finita decimata da un bell’asteroide…tac…un gran botto… e via dalla faccia della Terra, come i dinosauri prima di noi!!! Rapido, indolore, pulito.

Immaginavo, sennò, un’estinzione di massa causata da un bel buco nero aperto dagli esperimenti del Cern sull’antimateria:ancora più rapido ed indolore dell’asteroide (che comunque un po di casino lo fa)…Flop…e Tac… tutti polverizzati nell’universo insondabile…ma senza sofferenze, senza dolore…solo stupore…il tempo di dire”ma che cazz..?” e Flop…Adieu!

All’inizio dell’anno, leggendo di Trump e dell’Iran, abbiamo tutti iniziato a pensare alla terza guerra mondiale e ci siamo messi a teorizzare su un possibile olocausto nucleare alla “THE DAY AFTER”, ma pare che il 2020 ci riservi sorprese ancora peggiori. Le ultime news dalla Cina ci dicono che il famigerato CORONA VIRUS sarebbe frutto di un’esperimento bellico finito male: un virus studiato in laboratorio per scopi bellici; un’arma batteriologica sfuggita ai controlli e divenuta letale ed imprevedibile.

La sindrome cinese del Corona Virus sarebbe, insomma, figlia di un laboratorio militare comunista che si sarebbe messo a manipolare la Sars per ideare un nuovo tipo di offensiva chimica. Non so’ voi..ma a me girerebbero parecchio i coglioni, se dovessimo andarcene tutti per un cazzo di virus creato in laboratorio a scopo bellico, proprio come accade in quel capolavoro distopico che è “L’OMBRA DELLO SCORPIONE” di Stephen King.

Concedetemi, poi, di dire che andarcene tutti per una pandemia COMUNISTA, sarebbe veramente, l’apoteosi della sfiga, soprattutto per chi il comunismo di ogni latitudine lo schifa da tempi remoti. “Non moriremo democristiani” fu un famoso titolo de IL MANIFESTO, all’indomani delle elezioni del 1983, in cui il Partito Comunista italiano raggiunse il suo massimo risultato elettorale in Italia…a leggerlo oggi, quel titolo suona molto minaccioso e profetico.

Non moriremo democristiani, ma infettati da un virus COMUNISTA? Che sia concesso, a chi non è compagno, di esser infettati, perlomeno, un virus anarchico o liberale…morire con il pugno chiuso…no…proprio no…e che cazzo!
Posted by:Carlotta Sissi Zanitti

4 replies on “LA SINDROME CINESE: MORIREMO TUTTI COMUNISTI?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.