“La difesa non è punibile se si usa un’arma legittimamente detenuta o altro mezzo idoneo al fine di difendere la propria o l’altrui incolumità, i beni propri o altrui”

Cosi recita il testo della nuova legge approvata sulla legittima difesa.

Possiamo quindi sparare ad un ladro che ci entra in casa senza finire in galera e per certi versi e’ giusto cosi; prima se lo facevi rischiavi veramente grosso e ora i malviventi che precedentemente  approfittavano facilmente del timor proprio ora ci penseranno su due volte se per rubare cento euro e un paio di orologi rischiano di prendersi una pallottola nel cranio.

Ma chi e’ capace veramente a sparare e ha i riflessi e il sangue freddo per farlo? secondo me molto pochi. Quando hai un intrusione in casa e stai dormendo, ammesso che te ne accorgi e non vieni narcotizzato prima devi avere un bel pelo per focalizzare immediatamente la situazione,impugnare un’ arma, mirare al ladro e fare fuoco, a meno che non sei addestrato o non hai un trascorso da militare o da delinquente.

Non parliamo poi del caso in cui il ladro si introduca lui armato e intenzionato a sparare, in questo caso son proprio cazzi…

Penso quindi che questa legge rappresenti un valido deterrente ma spero che nella pratica dei fatti si producano pochi casi attivi in quanto potrebbero avere un esito poco felice.

Consiglio quindi targhe sulle imposte con la dicitura “arma in casa” e la 44 magnum sul comodino come soprammobile da mostrare scarica agli amici.

Posted by:Sandro Geromin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.