CON UN CENNO A PRODI ROMANO, L’INIZIATORE

Riprendo qui nel titolo questi termini gia’ utilizzati in  titoli di articoli precedenti che vi invito a leggere.

Sappiamo tutti che il cloroformio agisce  come anestetico e come narcotico in un paziente. Sappiamo tutti anche che l’inconcludenza e il bombardamento di chiacchiere sul lungo termine agiscono sui nostri neuroni anestetizzandoci e rendendoci inermi di fronte agli eventi che scorrono inesorabili e su cui non abbiamo singolarmente il potere di agire. Sappiamo tutti che spesso si pagano amare conseguenze quando si compiono errori sia voluti che non voluti.

Viviamo una fase in rapporto alla politica,al ciclo economico, alle problematiche sociali contraddistinta da tanti detti o non detti, pregna di inconcludenza e di concludenza basata su passi falsi commessi.

Rimaniamo li a guardare uno spettacolo osceno sperando che qualcosa cambi ma fermamente convinti che non possa cambiare. Imprigionati nelle ruote di ingranaggi su cui non abbiamo controllo veniamo trascinati e triturati. Sappiamo che c’ e’ qualcosa che non funziona e che siamo vittime di errori e situazioni macroscopiche pregresse ma viviamo combattuti, non ci esponiamo, perche’ timorosi di farlo, per paura di sbagliare ancora, sempre e comunque.

Dall’Europa siamo terrorizzati per il nostro debito pubblico e terrorizzati dalle ritorsioni perpetue di Francia e Germania; timorosi di controbattere, pian piano perdiamo la nostra identita’ ma anche la nostra dignita’. Utili idioti nostrani si accreditano con i nostri presunti partners per garantirsi laute carriere a scapito delle nostre vite; lo sappiamo ma rimaniamo inermi come dei beoti  perche’ abbiamo paura che se gli diamo contro possiamo peggiorare ancor di piu’ la nostra precaria situazione, mentre il rimbombo di una voce professorale atona in sottofondo ci narcotizza.

Con questo atteggiamento non si va da nessuna parte ma si muore di inedia! Purtroppo da persone consapevoli sappiamo che siamo rimasti ingrovigliati in situazioni penalizzanti dovute ad errori del passato da parte di una nostra inetta classe dirigente con a capo un Romano Prodi che ha fatto una gran carriera sulle nostre pelli e che addirittura vorrebbe chiuderla in pompa magna con una sua elezione al Quirinale.

Ormai la frittata e’ stata fatta  vent’ anni fa, piuttosto evitiamo di dare a lui quest’ultima soddisfazione, dimostriamoci almeno in quello coesi e forti per impedirlo.

Anche perche’ in questi giorni scopriamo che c’e’ un ultimo giapponese che lotta contro le vessazioni del debito e proprio di giapponese si tratta, essendo il presidente del giappone che, per non porre il suo popolo in disagi simili ai nostri, se ne sbatte di un debito pubblico che e’ il doppio proprio del nostro, liberando enormi risorse per la crescita.

Ok il solito burocrate europeo dira’ che e’ sbagliato perche’ ricadra’ sulle prossime generazioni ed e’ quindi una scelta scellerata.

Amici, io vedo un burocrate pagato da noi con il culo al caldo mentre sia noi che proprio i nostri figli con le politiche che vuole il burocrate moriamo di fame, adesso!
Posted by:Sandro Geromin

2 replies on “ENTUSIASMO SEPOLTO DALLA FUFFA E DALLE INCONCLUDERS PEOPLES

  1. Burocrate peraltro sconosciuto ai più e al riparo dalle elezioni! L’UE impone e dispone e i garzoni di bottega del capitale finanziario (i nostri politici in primis) eseguono senza scrupoli. Pensano che sto sistema potrà durare ancora a lungo, vengono in realtà usati e saranno i capri capri espiatori al momento giusto quando tutto crollerà

  2. se le stanno inventando tutte per rimanere al potere ma prima o poi saran talmente accerchiati da mollare e potrebbe succedere quel che dici tu.Mi preoccupa solo la gran capacita’ camaleontica del sistema a cui fan riferimento di condizionare quella parte in sonno di cittadini …vedi cosa sta succedendo con le sardine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.