La mercedes SL per me e’ l’auto piu’ iconica della storia automobilistica insieme alla Porsche 911 e alla Ferrari Testarossa. Tutte e tre hanno avuto piu’ evoluzioni anche se in misura diversa. La Testarossa appartiene a un marchio che ha nel suo albo molti modelli iconici ma l’ ho indicata fra le piu’ iconiche in rappresentanza di tante sue sorelle e per gusto personale.

A differenza delle altre due ha avuto solo due evoluzioni oltre alla capostipite 250 TR del  57.  

Per Mercedes SL e Porsche 911 le evoluzioni dalle prime serie invece non si contano nemmeno piu’. Ogni appassionato di motori ha le sue predilezioni e la mia preferenza fra le tre icone citate va alla SL se non altro perche’ la 911 ha la caratteristica di rimanere sempre uguale a se stessa mentre la SL, negli anni, ad ogni step evolutivo, ha saputo cambiare, a volte anche di tanto, ma sempre con fascino e identita’ riconoscibile.

Per i dettagli della sua storia vi rimando a https://it.m.wikipedia.org/wiki/Mercedes-Benz_Classe_SL

mentre il mio racconto prosegue  concentrandomi sulla sua  serie R107 prodotta dal 1970 al 1989 e in particolare sulla 500SL prodotta dal 1980 al 1989, tanto per capirci quella di Richard Gere in American Gigolo’ (in realta’ quella era una 350 a doppio faro versione Usa ma tanto per capirci va bene).

La 500 SL versione europa a faro rettangolare montava un V8 di 4973 cc che erogava nella prima versione  del 1980 241 cv, trazione rigorosamente posteriore e cambio automatico a 4 rapporti. Fra i colori della carrozzeria piu’ apprezzati l’ argento, il blu e il nero metallizzati.

Questa SL stilisticamente non si merita il primo premio fra tutte le serie SL ma a me piace molto forse anche perche’ e’ un prodotto dallo stile anni 80 con interni molto confortevoli (lasciando perdere la panchetta posteriore della variante 2+2), una capottina molto efficace (per l’ epoca) e un V8 che pur non essendo potentissimo gira rotondo e silenzioso ma premendo sull’acceleratore si fa sentire.

La 500 SL R107 e’ una vettura che anche ai giorni nostri puo’ essere usata quotidianamente in quanto ha una meccanica eterna ed affidabilissima.

Il fatto che monti quel V8 li’ la rende la piu’ apprezzata di quella serie e cio’, con il fatto che risulta fra le piu’ rare, sta incrementando molto il suo valore di auto storica. Un esemplare in ottime condizioni ben restaurato e iscritto Asi oramai supera i 60000 euro ma non escludo possa salire ancora parecchio.

Pensateci, al costo di un nuovo Suv premium medio che si svaluta subito si puo’ possedere un pezzo di storia che invece incrementa col tempo il suo valore.

Posted by:Sandro Geromin

Commenta: